NEWS BELFIORESE: “Belfiorese, la vera sfida è ripetersi”

News Belfiorese dal sito
www.calciodilettanteveronese.it

Il passato in cornice, il futuro da interpretare. Pensieri in libertà. Presto per un bilancio, inopportune previsioni nel lungo termine. Non è mai tardi, invece, per confessare prospettive e sensazioni. Nell’estate che scivola via nasce la nuova Belfiorese. Riverniciata pur senza cambiare la spina dorsale. E stavolta l’occhio di chi commenta da fuori non è rivolto alla sola prima squadra: è l’intera filiera ad essere stata ricostruita dalle fondamenta. La società dell’est veronese è tornata ad avere una struttura di un certo tipo, dal vivaio alla prima squadra.

I numeri incoraggiano, i risultati pure: la Juniores ha centrato l’approdo ai campionati regionali, le squadre giovanili sono diventate 14 e sono iscritte a tutti i campionati giovanili anche con annate con doppia formazione, la prima squadra ha collezionato un terzo posto in campionato e una vittoria della Coppa Italia di categoria (Eccellenza). E se da un lato ripetersi è dura, dall’altro la voglia è che sia solo l’inizio di una nuova fioritura.

“Ci mettiamo alle spalle un’annata di grande soddisfazione – sentenzia il diesse Mirko Cucchetto – siamo cresciuti in ogni settore come era nei progetti dell’estate precedente. Era tempo di darsi obiettivi e provare a raggiungerli, crescendo tutti insieme. Direi che ci siamo riusciti, coi giovani e con la prima squadra. Importante per noi che la Juniores sia approdata ai regionali, faccio un grosso applauso ai ragazzi ed ai responsabili del settore giovanile per la crescita del vivaio. Per la prima squadra puntiamo a ripeterci, la possibilità c’è tutta”.

Fiducia rinnovata totalmente a Maschi in panchina, un mercato interessante, che innalza la qualità della batteria dei giovani e mantiene sostanzialmente inalterate le caratteristiche di un gruppo che, perse alcune colonne, ha accolto nell’immediato degni sostituti.

“Usciamo fiduciosi dal mercato e dalla preparazione, che è stata molto intensa – conclude – direi che il lavoro fatto è promettente: sono arrivati giovani di qualità e gli innesti giusti in ogni reparto. Felice anche per le molte conferme di chi ha ancora sposato la nostra causa. La voglia è quella di mantenersi quanto meno ai livelli dello scorso anno. Insieme, stiamo costruendo i presupposti per essere all’altezza delle nostre ambizioni. Ho buone sensazioni, il campo ha già dato responsi positivi. Proseguiamo su questa strada”.